Cibo falso: i 10 alimenti più ingannevoli che tutti pensano siano sani ma non lo sono

  1. Latte pastorizzato

Il latte è pubblicizzato come un cibo sano e la maggior parte delle persone pensa che faccia bene al corpo. Ma la pastorizzazione distrugge gli enzimi attivi e denatura le proteine ​​fragili nel latte. Inoltre, uccide i batteri benefici e abbassa il contenuto di vitamine del tuo latte.
Un’alternativa migliore?
Il latte crudo è latte che non è stato pastorizzato. Perché il latte crudo?
I sostenitori del latte crudo affermano che il processo di pastorizzazione uccide la maggior parte, se non tutti, i micromilk, compresi quelli utili che aiutano la digestione e la metabolizzazione. Inoltre promuovono la buona salute eliminando i batteri cattivi e contribuendo a prevenire la crescita eccessiva di lievito nel tratto intestinale.
La campagna per il latte vero dice che il latte crudo proviene da mucche che vengono alimentate correttamente. Le mucche che mangiano erba verde forniscono al latte sostanze nutritive come le vitamine A e D. Sostengono che la pastorizzazione consente all’industria del latte di allevare mucche in condizioni meno costose e meno salutari.
Dicono anche che la pastorizzazione distrugge gli enzimi e diminuisce il contenuto di vitamine. La pastorizzazione, dice il gruppo, è associata ad allergie, aumento della carie, colica nei neonati, problemi di crescita, osteoporosi, artrite, malattie cardiache e cancro. Molti vitelli nutriti con latte pastorizzato muoiono prima della scadenza.
Il latte crudo si inacidisce naturalmente a causa della produzione batterica di acido lattico e continua a essere sano, mentre il latte pastorizzato, che manca dei batteri essenziali, si putrefà.

  1. Succo di frutta e bibite

Il succo di frutta può essere delizioso, ma è spesso pieno di sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio rispetto al succo reale! Lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio è stato associato a livelli di colesterolo, coaguli di sangue e ridotta immunità. Bevande non sono meglio, come tutti noi sappiamo bene.

Il fruttosio riduce l’affinità dell’insulina per il suo recettore, che è il segno distintivo del diabete di tipo 2. Questo è il primo passo per il glucosio per entrare in una cellula ed essere metabolizzato. Di conseguenza, il corpo ha bisogno di pompare più insulina per gestire la stessa quantità di glucosio.
L’annuale “Incontro del fegato” dell’Associazione americana per lo studio delle malattie del fegato, svoltosi a ottobre a Boston, ha riportato risultati che collegavano l’assunzione elevata di zucchero (in particolare di fruttosio) alle malattie del fegato.
“Il gruppo di ricerca ha concluso che il consumo di fruttosio alto può avere effetti negativi sul fegato attraverso la sovralimentazione, oltre a danneggiare il fegato inducendo un aumento dello stress ossidativo.
Un’alternativa migliore? Dong Quai e Coco-Biotic, deliziosi, sani e convenienti, siete entrambi fortemente sollecitati a saperne di più e provate oggi!

  1. cereali integrali

Molti alimenti dal pane ai cereali per la colazione pubblicizzano che ora sono fatti con cereali integrali. Nonostante i precedenti studi abbiano sconsigliato il ruolo delle fibre nella prevenzione del cancro del colon-retto, due recenti studi dicono che le fibre di frutta, verdura e cereali potrebbero effettivamente ridurre le probabilità di contrarre la malattia. Uno studio, che ha esaminato più di mezzo milione di persone, ha rilevato una riduzione del rischio del 25-40% da 30 grammi di fibre al giorno (da cinque a sette porzioni di frutta e verdura). La fibra nel cibo può essere la chiave, dal momento che questi studi precedenti si concentravano sugli integratori di fibre.
Se hai problemi digestivi o soffri di alcune delle classiche reazioni autoimmuni (ad esempio allergie), considera le possibilità che i grani possano essere problematici. Guarda i tuoi familiari e la tua storia familiare per trovare indizi su problemi dietetici. Regola il rapporto dei chicchi di cereali con carne, verdure e frutta e verifica se l’aggiustamento ha effetti fisiologici e psicologici. A mio parere si dovrebbe integrare con vitamine, minerali, proteine ​​e acidi grassi liberi. Soprattutto, mangia una dieta varia e non troppo di una cosa.
I cereali integrali convenzionali mancano di vitamine e minerali, possono essere difficili da digerire e spesso causano reazioni allergiche, contribuendo a malattie autoimmuni come la malattia celiaca.
Un’alternativa migliore? I semi di grano come miglio, quinoa, grano saraceno e amaranto sono senza glutine, non si nutrono di candida come prebiotici, hanno un effetto calmante e sono ricchi di vitamine e minerali.

  1. Cereali

Il cereale freddo sembra un pasto sano e conveniente, ma combinato con il latte pastorizzato, può essere una ciotola piena di cibo dannoso dal punto di vista nutrizionale. Il cereale stesso subisce un processo chiamato estrusione che denatura le sue proteine ​​(rendendole tossiche) e distrugge gli acidi grassi presenti in natura. Il risultato è un portatore di carenza nutrizionale per zucchero e sodio.
Per ulteriori informazioni sui cereali e sulle alternative sane, leggi: I quattro principali rischi per la salute dei cereali convenzionali e i grani per l’ottimizzazione del peso sano da scegliere invece.
Un’alternativa migliore? Prepara il tuo pasto mattutino! Prova Vitality SuperGreen o Good Morning Greens Smoothie per iniziare bene la giornata.

  1. Formaggio trasformato

I formaggi lavorati, in particolare le fettine confezionate singolarmente, hanno poco valore nutritivo. Sono pastorizzati e spesso hanno riempitivi e conservanti.
Un’alternativa migliore? Prepara il formaggio Kefir Young Coconut o la seconda fase della dieta Body Ecology, una volta che il tuo intestino è popolato da microflora da latte, prova i formaggi a base di latte crudo fermentato per aromatizzare le tue insalate.

  1. Barrette proteiche

Le barrette proteiche ora competono con le barrette di cioccolato nei negozi di alimentari e nei corridoi della spesa, ma questi snack veloci non sono necessariamente salutari. Molte barrette proteiche utilizzano proteine ​​di soia e zuccheri di conteggio nei loro 3 ingredienti principali! Invece di offrirti un’opzione sana, in realtà contribuiscono alle infezioni fungine.
Un’alternativa migliore? Mandorle inzuppate e altre noci sono snack facili e deliziosi per chi è in movimento! Oppure prova RenewPro per una fonte di proteine ​​energizzante e gut-healing. Puoi mescolarlo in acqua o anche mangiare uno scoop tra un pasto e l’altro. Amerai il delizioso sapore di questa fonte di proteine ​​veramente salutare.

  1. Bevande energetiche

Le loro etichette dicono che contengono varie erbe, minerali e l’aminoacido taurina, appositamente progettati per aumentare la vostra energia nel momento in cui raggiungete il fondo della lattina. Ma se guardi gli ingredienti, scoprirai che gli ingredienti principali nella maggior parte delle bevande energetiche sono in realtà la caffeina e lo zucchero che li rendono poco più di bibite costose.
Eppure i loro progetti sfarzosi e pretendono di migliorare le tue prestazioni, la concentrazione e le velocità di reazione sembrano funzionare. Nel 2004, le bevande energetiche hanno superato l’acqua in bottiglia come categoria a più rapida crescita nel settore delle bevande. Prodotti simili sono stati introdotti anche per bambini di 4 anni. Un’alternativa migliore? Bevi liquidi più sani come l’acqua o il tè e, se devi avere una scossa di energia, una buona tazza di caffè nero vecchio stile ti risparmierà almeno lo zucchero.

  1. Insalate fast food

Sì, sei andato in quel fast food vicino al tuo ufficio per il pranzo, ma non tutto è andato perduto, hai ordinato un’insalata! La maggior parte delle catene di fast-food sono salite sul carro della salute e sono nowsalates che offrono insalate, involtini e altre scelte di menu salutari per i clienti che nutrono solo questo tipo di nutrizione.
E mentre alcuni non verranno fuori e affermano di essere in salute (McDonald’s, ad esempio, non usa più la parola perché la nostra ricerca sui consumatori mostra che le persone non lo capiscono ed è in realtà un punto di svolta quando si tratta di prodotti alimentari. ), è certamente sottinteso nelle loro pubblicità che parlano di persone in forma, persone attive e slogan nutrizionali accattivanti.
Ma tutta l’insalata non è intrinsecamente sana.
Infatti, la maggior parte degli ingredienti dell’insalata utilizzati dalla maggior parte delle catene di fast food rende la maggior parte di loro non più salutare di un hamburger senza panino, immerso nel condimento per l’insalata, ha affermato il Comitato per la medicina responsabile (PCRM), che ha condotto un’analisi nutrizionale di 34 insalate di fast food.
Uno dei loro risultati più sorprendenti: l’insalata McDonald’s Crispy Bacon Ranch ha più grassi e calorie e altrettanto colesterolo come un Big Mac.
I colpevoli che fanno in modo che le buone insalate vadano male sono le carni fritte, aggiunte come crostini di pane e noodles croccanti, pancetta e condimenti per insalate ad alto contenuto di grassi. Molti hanno persino aggiunto zucchero.
Un’alternativa migliore? Crea la tua insalata fresca con un sacco di verdure, alcune proteine ​​magre (uova, pollo), un paio di noci o semi o una piccola quantità di formaggio, e un po ‘di olio d’oliva e condimento all’aceto balsamico.

  1. Prodotti a base di soia

I prodotti a base di soia, tra cui latte di soia e proteine ​​di soia, sono stati associati a distress digestivo, disgregazione del sistema immunitario, PMS, endometriosi, problemi riproduttivi per uomini e donne, allergie, ADD, alto rischio di malattie cardiache e cancro, malnutrizione e perdita di libido.1
Il latte di soia ha alcuni aspetti negativi che sono i seguenti:
-Si contiene un sacco di acido fitico
-Include l’emoagglutinina che fa raggruppare i globuli rossi. Tuttavia, si ritiene che sia innocuo a meno che il latte di soia non sia preso per via endovenosa
-La modificazione genetica coinvolta nel processo di preparazione del latte di soia può causare lisinoalanina o anche nitrosammine
-Si contiene alluminio
-Include inibitori della tripsina
Un’alternativa migliore? Prodotti fermentati a base di soia come zuppa di miso, natto e tempeh.

  1. Farina d’avena

Per molte persone che soffrono di allergia al glutine e glutine o intolleranza, la farina d’avena diventa anche un’opzione non sicura. Mentre l’avena stessa non contiene glutine, contengono una proteina relativamente simile e le tecniche agricole attuali creano preoccupazioni. Non è raro che un contadino ruoti le sue colture di avena con i suoi raccolti di grano, segale o orzo di anno in anno, e i mugnai incontrano spesso chicchi di grano volontario durante la lavorazione dell’avena.
La farina d’avena sembra abbastanza innocua e in realtà non contiene glutine. Ma la farina d’avena può essere pericolosa se si ha una sensibilità al grano o al glutine2 perché gli agricoltori coltivano spesso l’avena in campi che in precedenza avevano cereali come l’orzo e il grano. Gli altri cereali possono contaminare l’avena e potrebbero essere pericolosi per chiunque abbia la sensibilità al glutine.
Un’alternativa migliore? Per una cena calda e conveniente, prova la ricetta Porridge per la colazione calda di Body Ecology.